Studio Roversi - Intervista al Dott. Angelo Roversi

Cliente Sistemi dal 1993

Ci presenti il suo studio

Ho aperto il mio studio di commercialista a Milano nel mese di ottobre 1994, subito dopo aver superato l’esame di stato per ottenere l’abilitazione professionale, al termine del periodo di  praticantato obbligatorio: quest’anno ricorreranno, quindi, trent’anni di iscrizione all’Albo dei all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano.

Inizialmente l’attività era orientata prevalentemente al settore della contabilità e consulenza fiscale ma con il passare del tempo ho sviluppato una competenza nell’ambito della fiscalità internazionale e dei trust; strumento che ho iniziato a studiare negli anni immediatamente successivi alla ratifica della Convenzione dell’Aja del 1° luglio 1985 sulla legge applicabile ai trust.

Parallelamente ho iniziato anche a svolgere l’incarico di curatore fallimentare, che mi ha permesso l’iscrizione nel recente all’albo dei Gestori della Crisi d’Impresa ed a ricoprire incarichi di sindaco e revisore contabile, essendo anche iscritto dal 1999 al Registro dei Revisori Contabili.

Lo studio, che si trova nel centro di Milano, è attualmente composto da otto collaboratori, suddivisi nei vari dipartimenti in cui è organizzato l’ufficio mentre la tipologia della clientela spazia dal libero professionista, alle società di persone e di capitali (italiane ed estere) ed agli enti no profit.

Inoltre, come già accennato, ricopro l’incarico di trustee professionale per oltre trenta trust e sono revisore legale di una decina di società (di medie dimensioni).

Cosa distingue il suo studio da quello di altri professionisti del settore?

Credo che in una realtà dinamica ad alta concorrenza come quella della zona geografica in cui lavoro, sia necessaria una specializzazione che mi permetta di distinguermi dagli altri professionisti che operano nel medesimo settore.

La consulenza fiscale internazionale e tutto il comparto degli strumenti di protezione patrimoniale sono stati negli anni la miglior scelta che potessi fare per acquisire una professionalità che potesse contraddistinguermi e permettermi una crescita della clientela.

Come vede oggi il futuro della professione e quali manovre correttive, se necessarie, ritiene di dover apportare per affrontare i cambiamenti?

Credo che sia molto difficile prevedere lo sviluppo della professione, che vede aumentare la necessità di aggiornamento professionale per poter assistere al meglio la clientela e la spinta tecnologica che orami ha invaso tutti i settori dell’economia.

Certamente uno studio digitale è sempre stato il mio obiettivo in termini di organizzazione del lavoro e considerandomi una persona che crede fermamente nell’organizzazione, ho sempre cercato negli anni di migliorare la pianificazione dei processi che vengono applicati in studio, inizialmente adottando una modalità cartacea (time sheet, check list, funzionigrammi, ecc.) e successivamente trasformandola in digitale.

Sicuramente stare al passo con i tempi rappresenta oltre che una necessità, anche l’occasione per migliorare ed ampliare i servizi offerti alla clientela, aumentando il posizionamento dello studio.

Come i prodotti Sistemi l’hanno aiutata in questi anni?

L’attività di revisore legale mi ha permesso di testare negli anni i diversi software contabili e fiscali presenti sul mercato e devo ammettere che nessuno è risultato completo e all’altezza degli applicativi Sistemi, che ho utilizzato sin dal primo anno di attività quando il gestionale contabile si chiamava Gemma ed era venduto da Ipsoa.

Dai primi lenti pc i cui programmi erano residenti sulle singole macchine, che occorreva aggiornare con i floppy disk che la software house inviava per corriere in prossimità delle scadenze fiscali, alle prime reti Novell che permettevano di immagazzinare maggiori quantità di dati nel server, alla recente decisione (per fortuna pre-pandemica) di scegliere la configurazione degli applicativi Sistemi in SIR, ho sempre cercato di stare al passo con le novità che la tecnologia offriva.

Ciò al fine di migliorare il lavoro di studio, di ridurre la percentuale di errori nei lavori e di offrire alla clientela un servizio sempre più innovativo.

La mia propensione a migliorare l’organizzazione di studio mi ha convinto diversi anni fa ad acquistare anche il pacchetto Gestione Studio di Sistemi, che interagendo in automatico con tutti i diversi applicativi, permette una gestione veloce ed efficiente della attività di studio (fatturazione attiva, analisi gestionale, scadenziario, rapportini, conservazione digitale di tutti gli elaborati prodotti dalla procedura, ecc.).

Tutto ciò ha inoltre permesso nel corso del 2023 di ottenere la certificazione ISO 9001:2015, cui seguirà nel corso del 2024 l’estensione UNI 11871 dedicata specificatamente agli studi professionali dei Dottori Commercialisti.

Quale vantaggio ritiene che le abbia apportato la competenza di C2Sistemi in affiancamento all’utilizzo di Profis/Job?

Un software, anche il più completo e perfetto, richiede sempre una costante manutenzione e soprattutto un’assistenza che possa risolvere velocemente gli eventuali problemi di utilizzo e devo ammettere sinceramente che la squadra di C2Sistemi è altamente qualificata e sempre disponibile per venire incontro alle richieste (a volte anche assurde) degli utenti.

Senza la loro presenza non sarebbe possibile lavorare e personalmente non avrei raggiunto gli obiettivi che mie ero prefissato in termini di crescita dello studio. 

Segui Studio Roversi

Studio Roversi

Scoprite di più su www.studioroversi.it

VIA ALBRICCI 9
20122 MILANO