Il Documento Informatico: definizioni principali e profili operativi

Il Documento Informatico: definizioni principali e profili operativi

Il documento informatico consente di rappresentare, trasmettere e conservare informazioni e dati in formato elettronico, offrendo vantaggi significativi rispetto ai documenti tradizionali cartacei in termini di velocità, accessibilità e sostenibilità. 

Per contro, l’utilizzo diffuso di essi fa emergere importanti questioni legali e gestionali (in particolare su Cybersicurezza, policy aziendali e organizzazione in senso ampio). 

In questo primo contributo indichiamo i principali elementi tecnici e giuridici del documento informatico, oggetto di approfondimenti e focus dedicati nei prossimi numeri. 

Elementi Tecnici del Documento Informatico

Il documento informatico si caratterizza per essere un’entità/oggetto di natura digitale, e pertanto, la creazione, gestione e conservazione del suddetto richiedono l’adozione di specifiche tecnologie e standard che implicano la conoscenza di alcuni concetti e la gestione di aspetti tecnici, tra i quali: 

Formati di File: essi sono importanti per garantire la leggibilità e l’integrità dei documenti nel tempo. Formati comuni includono PDF, XML, e formati proprietari specifici per applicazioni di ufficio (come .docx per Microsoft Word). I formati devono essere scelti in base alla loro diffusione, stabilità e supporto a lungo termine. 

Metadati: I metadati forniscono informazioni aggiuntive sui documenti, come l’autore, la data di creazione, le modifiche e le versioni. Essi sono essenziali per la gestione efficace dei documenti, facilitando la ricerca e la verifica dell’integrità. 

Tecniche di Crittografia: La crittografia è fondamentale per garantire la sicurezza dei documenti, proteggendo i dati da accessi non autorizzati e manipolazioni. Tecniche di crittografia come AES (Advanced Encryption Standard) sono comunemente utilizzate per proteggere, ad esempio, i dati sensibili. 

Sistemi di Gestione Documentale (DMS): I DMS sono piattaforme software progettate per gestire i documenti digitali. Essi offrono funzionalità come la categorizzazione, l’archiviazione, il versioning e il workflow, migliorando l’efficienza e la sicurezza nella gestione documentale. 

Normative e Disciplina Giuridica 

 La crescente importanza dei documenti informatici ha spinto i legislatori ad emanare  normative specifiche per garantirne validità ed efficacia in sede contrattuale, amministrativa, contabile e processuale.  

Sul tema essenziali fonti normative (europee e nazionali) sono le seguenti: 

1) Regolamento eIDAS: Il Regolamento (UE) n. 910/2014, noto come eIDAS, stabilisce un quadro normativo per l’identificazione elettronica e i servizi fiduciari per le transazioni elettroniche all’interno dell’Unione Europea. Esso disciplina, in particolare, le firme elettroniche, i sigilli elettronici, le marche temporali e i servizi di recapito elettronico certificato. 

2) Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD):in Italia, il CAD rappresenta il principale riferimento normativo per l’uso dei documenti informatici nella pubblica amministrazione e tra privati. Esso regola la formazione, la trasmissione, la conservazione e l’accesso ai documenti digitali, promuovendo la digitalizzazione dei principali processi amministrativi. 

3) Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati 2016/679 (GDPR): il GDPR, applicato a livello europeo, impone rigidi requisiti per la protezione dei dati personali, inclusi quelli contenuti nei documenti informatici. Aziende, enti pubblici, studi professionali ed ogni titolare del trattamento devono garantire che i dati personali siano trattati in modo sicuro e conforme alle normative, con particolare attenzione alla crittografia e all’accesso controllato. 

Conservazione dei Documenti Informatici 

La conservazione dei documenti informatici è un aspetto critico che richiede l’adozione di pratiche e tecnologie avanzate per garantire che i documenti rimangano accessibili, leggibili e autentici nel tempo. I principali aspetti della conservazione includono: 

a) Formato di Conservazione: è essenziale utilizzare formati di file standardizzati e a lungo termine, come PDF/A per documenti testuali, che garantiscono la leggibilità e l’integrità dei contenuti nel tempo. 

b) Procedure di Conservazione: devono essere implementate procedure rigorose per l’archiviazione e la gestione dei documenti, includendo backup regolari, controllo delle versioni e audit trail per tracciare tutte le modifiche e gli accessi ai documenti. 

c) Servizi di Conservazione a norma: questi servizi, regolamentati anche da fonti normative, offrono soluzioni per la conservazione e archiviazione digitale dei documenti, garantendo la loro autenticità e integrità attraverso l’uso di tecnologie come ad esempio la firma digitale e la marca temporale. 

Documenti informatici e Prospettive Future 

Le nuove tecnologie stanno mutando il modo in cui i documenti informatici sono creati, gestiti e conservati. Alcune delle metodologie emergenti più rilevanti includono: 

Blockchain: la tecnologia blockchain offre potenzialità significative per la gestione dei documenti informatici, fornendo registri immutabili e verificabili che possono garantire l’integrità e la trasparenza dei documenti. 

Intelligenza Artificiale: l’ IA può migliorare l’efficienza nella gestione dei documenti attraverso l’automazione dei processi di classificazione, ricerca e analisi. Tuttavia, l’uso dell’IA solleva anche questioni di responsabilità e trasparenza, in particolare quando si tratta di decisioni automatizzate. 

Interoperabilità: l’interoperabilità tra diversi sistemi di gestione documentale è fondamentale per garantire che i documenti possano essere scambiati e utilizzati senza problemi. Gli standard aperti e le API (Application Programming Interface) giocano un ruolo chiave in questo contesto. 

Sicurezza e Privacy: la protezione dei documenti informatici da minacce informatiche continua a essere una priorità. Le organizzazioni devono adottare misure di sicurezza robuste, inclusa la crittografia, l’autenticazione a più fattori e il monitoraggio continuo delle attività. 

Conclusioni 

Il documento informatico è una componente essenziale della società moderna, offrendo numerosi vantaggi in termini di efficienza, accessibilità e sostenibilità.  

Tuttavia, la sua gestione richiede un approccio integrato che combini tecnologie avanzate, normative rigorose e policies di sicurezza solide.  

Le firme elettroniche, la conservazione a lungo termine e la protezione dei dati sono aspetti fondamentali che devono essere affrontati per garantire che i documenti digitali siano affidabili e validi nel tempo.  

Con l’evoluzione delle tecnologie come blockchain e intelligenza artificiale, il futuro dei documenti informatici promette ulteriori innovazioni, ma richiede anche un impegno continuo e un affidamento ad aziende specializzate per affrontare le nuove sfide e garantire che i benefici della digitalizzazione siano pienamente realizzati.

 

Avv. Prof. Camillo Sacchetto

Avvocato Cassazionista del Foro di Alessandria e Docente di Diritto dell’Informatica presso l’Università di Torino, Dipartimento di Informatica.

 

Ultimi Articoli

Categorie

Archivio

Condividi l’articolo:

Facebook
Twitter
LinkedIn