Obiettivi smart

SMART: l’acronimo per raggiungere i vostri obiettivi 

Tutti noi abbiamo degli obiettivi da raggiungere e oggi il mio è quello di darvi qualche dritta! 

Che cos’è un obiettivo? 

Il termine ‘obiettivo’ viene utilizzato per definire “una meta alla quale si desidera arrivare” e nell’ambito lavorativo tendenzialmente è un risultato che si vuole raggiungere.  

Perché è importante avere degli obiettivi? 

Avere degli obiettivi ben definiti è molto importante per varie ragioni, prima di tutte la motivazione: se abbiamo in testa un obiettivo chiaro da raggiungere sicuramente saremo molto più motivati a “muoverci” verso di esso, mentre al contrario se non abbiamo una meta ben definita ci muoveremmo in maniera confusionaria in quanto non è stato stabilito dove come e in quanto tempo vogliamo arrivarci.

Gli obiettivi insegnano, sia che si raggiungano o meno, a fissare un traguardo e un modo per arrivarci, “insegnando” al nostro cervello degli schemi: se lo raggiungiamo lo faremo anche a livello inconscio per le future esperienze, se invece non riusciamo, la nuova sfida sarà quella di trovare il modo adeguato ad arrivare a ciò che desideriamo e correggere gli errori fatti in proposito. 

Sono stati fatti vari studi su come preporsi degli obiettivi e i metodi di raggiungimento: oggi mi focalizzerò sulla spiegazione dell’acronimo SMART, che abbiamo già introdotto in QUESTO articolo. 

Cosa significa SMART? 

Partiamo da un po’ di storia: citato per la prima volta in una pubblicazione nel 1981 da George T. Dorane ampliato successivamente dal professor Robert S. Ruben, SMART è un acronimo che sta per:

SPECIFIC /specifico: che sia ben definito.  

MEASURABLE /misurabile: che può essere misurato. 

ACHIEVABLE /raggiungibile: che si possa raggiungere  

RELEVANT /rilevante: dev’essere maggiormente rilevante rispetto ad altre cose  

TIME-BASED/basato su una tempistica: dev’essere fissato un tempo limite per raggiungerlo

Facciamo un esempio pratico…

L’obiettivo dello studio è rendere più efficiente la parcellazione aumentando anche il fatturato: andiamo ad analizzare grazie al metodo SMART la fattibilità di questo obiettivo. Riscriviamolo quindi secondo l’acronimo:

SPECIFIC /specifico: La parcellazione dello studio dovrà essere più efficiente senza perdere la tracciabilità delle prestazioni effettuate da tutti gli operatori aumentando così anche il fatturato.

MEASURABLE /misurabile: Aumento del fatturato del 20%.

ACHIEVABLE /raggiungibile: Grazie a strumenti di fatturazione specifici che permettano un’analisi del cliente tenendo conto delle prestazioni effettuate e del tempo dedicato ad ognuna di essa.

RELEVANT /rilevante: tutti gli operatori dello studio devono seguire tale obiettivo dedicandovi il giusto tempo non tralasciandolo per attività secondarie

TIME-BASED/basato su una tempistica: l’obiettivo dev’essere raggiunto in sei mesi. 

Perché gli obiettivi SMART sono utili nel lavoro? 

Si tratta di uno strumento di gestione e pianificazione molto utile per tutti i settori, che si tratti di aziende o professionisti: gli OBIETTIVI SMART ci danno una mappatura di come procedere per arrivare allo scopo, partendo dal rendere chiaro cosa vogliamo per arrivare a definire come e in quanto tempo possiamo ottenerlo.

La sua efficacia è stata testata in vari ambiti ed una volta appresa sarà il nuovo metodo per arrivare al raggiungimento degli obiettivi e ad aumentare le performance del singolo individuo.  

Provare per credere: il vostro prossimo obiettivo sarà proprio quello di diventare SMART!

Ultimi Articoli

Categorie

Archivio

Condividi l’articolo:

Facebook
Twitter
LinkedIn